Successo per Egadi Blu Fest, il mare al centro di eventi e incontri

FAVIGNANA (TRAPANI) (ITALPRESS) – Si è conclusa con successo la settimana di eventi dell’Egadi Blu Fest, il Festival diffuso di sensibilizzazione ambientale organizzato dal Comune di Favignana – Ente gestore dall’Area Marina Protetta “Isole Egadi” nell’ambito del progetto “AMPPA – Aree Marine Protette e Pesca Artigianale”, finanziato dal Programma INTERREG V-A Italia-Malta.
Una serie di iniziative di sensibilizzazione ambientale sui temi della pesca artigianale, della sostenibilità ambientale e della tutela delle aree protette ha caratterizzato la manifestazione che, attraverso linguaggi e strumenti diversi, ha coinvolto un numeroso e attento pubblico. Dopo i laboratori “marini” per bambini e i punti informativi nelle isole di Levanzo, Marettimo e Favignana, l’evento è entrato nel vivo con una due giorni dedicata alla storia, la musica, il cibo e le tradizioni locali. Il filo conduttore delle iniziative è stato uno degli obiettivi fondanti del progetto di cooperazione transfrontaliera “A.M.P.P.A.”, ovvero quello di diffondere una cultura sulla corretta e sostenibile fruizione del patrimonio naturale. Sul palco diversi protagonisti e voci dell’arcipelago che hanno saputo trasmettere e raccontare la passione e l’amore per il mare attraverso diversi punti di vista.
Ieri la conclusione con un cooking show dedicato alla valorizzazione del pesce azzurro, uno spettacolo unico grazie al talento di Peppe Giuffrè Cuciniere che ha cucinato e raccontato, come solo lui sa fare, un mondo di tradizioni millenarie legate alla cucina e alla pesca e alla musica dei Ciumara che ha incantato i presenti, con “canti e cunti” tradizionali.
“Siamo felici di aver riscontrato una grande partecipazione in occasione degli eventi di informazione e intrattenimento del Progetto AMPPA”, ha sottolineato il direttore dell’Area Marina Protetta Salvatore Livreri Console. “E’ importante lavorare in questo senso per accrescere il senso di comunità e di responsabilizzazione di cittadini, turisti e delle nuove generazioni sulla tutela del nostro grande patrimonio culturale e ambientale legato al mare nonchè di un pescato artigianale e sostenibile”.
“Oltre alla difesa del mare e dei suoi habitat naturali, la sfida dei prossimi mesi è quella del sostegno concreto alle attività di pesca artigianale per non fare perdere, soprattutto tra le nuove generazioni, un mestiere che è un patrimonio di sapienza che i nostri pescatori di sono tramandati nei secoli”, dice il sindaco Francesco Forgione. “Ma le norme europee e la crisi del settore anche dovuto ai costi del carburante rischiano di mettere in ginocchio l’intero comparto”.
L’AMP “Isole Egadi” è capofila del progetto “AMPPA” che ha l’obiettivo di contribuire a proteggere e salvaguardare la biodiversità marina e terrestre delle aree marine protette (nelle isole di Sicilia e Malta) attraverso la creazione di sistemi e servizi per la protezione ed il ripristino della biodiversità transfrontaliera. Partners di progetto sono: il Dipartimento Regionale della Pesca Mediterranea, il Comune di Ustica – Ente gestore dell’Area Marina Protetta Isola di Ustica, Gharb Local Council e Ghajnsielem Local Council.

– foto ufficio stampa Amppa –

(ITALPRESS).

Da Italpress