Mascalucia, un calcio allo sport: le società si oppongono al raddoppio del canone d’affitto degli impianti

Ci risiamo un’altra volta. Praticare sport a Mascalucia diventa un’impresa. Il Comune di Mascalucia infatti ha issato un muro di cemento armato contro le Società che fanno sport in città, dimostrando ancora ostilità all’attività sociale che le Associazioni sportive operano su tutto il territorio.

Alla riunione di venerdì scorso, nella sala consiliare del Municipio mascalucese, il Sindaco Vincenzo Magra e l’Assessore allo Sport e Turismo, nonché Vicesindaco, Raffaele Gibilisco, hanno incontrato i rappresentanti di tutte le società sportive di Mascalucia, per discutere della delicata situazione concernente gli impianti, specie dopo la pandemia che tanti problemi ha causato ad ogni settore. Di fronte alle molteplici difficoltà sollevate dalle Associazioni, il Sindaco e il suo Vice hanno risposto in modo perentorio: non solo è rientrata al mittente la proposta di emanare il bando di gestione delle strutture sportive, ma è stato proposto l’aumento del canone d’affitto di oltre il 100%. Si tratterebbe quindi di una cifra più che raddoppiata rispetto a quella precedente al Covid, che si aggiungerebbe al raddoppio (quindi in totale un numero quattro volte superiore) e alla richiesta di pagamento anticipato posti in essere sei mesi fa, quando la stagione era già cominciata e i budget delle Società definiti.

Si tratta, purtroppo, di cifre che allo stato attuale non possono essere sostenute. Se già in condizioni normali si navigava in difficili condizioni economiche, dopo la pandemia siamo tutti in ginocchio. A quanto detto, va aggiunto, inoltre, che in data 11 giugno era stata promessa un’apertura gratuita delle strutture al 15 giugno, diventata riapertura al 50% dei costi dopo pochi giorni, trasformatasi definitivamente nella proposta spiazzante di venerdì scorso. Ci dispiace che da parte delle istituzioni non ci sia stata comprensione sotto questo aspetto, visto che già alle condizioni precedenti sarebbe stato comunque difficile sostenere i costi.

Alla luce di ciò, tutte le Società sportive che giocano a Mascalucia si uniscono oggi in questo comunicato congiunto, che vuole essere veicolo di un messaggio comune. Chiediamo che vengano ritrattati tutti i punti di cui sopra e che si possa ragionevolmente riflettere anche sul momento che stiamo vivendo. Non dimenticate tutto quello che facciamo per il territorio mascalucese, sia sotto il profilo economico che sociale. Lo sport non può e non deve essere trattato in questo modo.

ASD Teamsport Millennium
ASD Katanè Soccer
SSD Mascalucia C5
ASD Handball Club Mascalucia
ASD Mens Sana Mascalucia
ASD Invictus
ASD Real Pirandello
ASD Aetna Mascalucia
ASD Città di Mascalucia
ASD Mascalucia San Pio X

Da Sicrapress

Loading...