Dramma alla Zona Industriale di Catania, operaio 24enne perde il braccio in un macchinario

CATANIA – Ha perso un braccio e si trova ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Cannizzaro di Catania: stiamo parlando dell’ennesima vittima di un incidente sul lavoro avvenuto ieri in una azienda della Zona Industriale del capoluogo etneo.

L’operaio, appena 24enne, avrebbe inserito il braccio destro in un macchinario che glielo avrebbe strappato via. Sul luogo di lavoro è stato necessario l’intervento dell’elisoccorso che ha trasferito il giovane nel nosocomio catanese dove è già stato sottoposto nelle scorse ore ad un delicato intervento chirurgico multidisciplinare.

Nonostante il tentativo dei medici non è stato però possibile attaccargli nuovamente l’arto.

Intanto nell’azienda in questione sono partite le indagini per ricostruire quanto accaduto e verificare la posizione lavorativa del 24enne.

L’intervento della Uil e Uiltec Catania

Siamo certi che le autorità competenti faranno chiarezza in merito all’incidente sul lavoro avvenuto in un’azienda di riciclo della plastica alla Zona industriale di Catania. All’operaio, gravemente ferito, e alla sua famiglia vogliamo assicurare il nostro impegno perché possa disporre di ogni tutela legale e sindacale.

Chiediamo verità e giustizia su questo episodio, ma non basta. Occorre prevenzione, quindi un significativo aumento di organici negli Ispettorati del Lavoro che in Sicilia dipendono dalla Regione. Ribadiamo, inoltre, la proposta lanciata in queste ore dal nostro leader nazionale Pierpaolo Bombardieri perché venga prevista la sospensione dell’attività per le imprese che violano le norme sulla sicurezza nei luoghi di lavoro”, queste le parole dei segretari generali di Uil e Uiltec Catania, Enza Meli e Alfio Avellino.

Foto di repertorio

da News Sicilia