News locali

ARRIVA IL PANETTONE DI FERRAGOSTO

Da due settimane a Castelbuono, comune in provincia di Palermo, nel cuore del parco delle Madonie, è iniziata la produzione di panettoni Fiasconaro.
È proprio da qui che il maestro pasticcere Nicola Fiasconaro si fa nuovamente promotore di un trend culinario a cui è molto legato e che l'azienda dolciaria siciliana ha contribuito a creare, quello della Destagionalizzazione. Fiasconaro propone così il 'Panettone di Ferragosto', accompagnato con una pallina di gelato alle creme, per esaltarne la dolcezza e la morbidezza, o con una granita alla frutta per una merenda con “carattere”.
“È un vero onore per me vedere che il 'Panettone di Ferragosto' sta prendendo sempre più piede: il panettone è un dolce semplice ma gustoso, con un’importante tradizione alle spalle – commenta il maestro pasticcere Nicola Fiasconaro -. È il dolce di tutti e, proprio a ferragosto, si riconferma come tale nel bar della famiglia Fiasconaro, in Piazza Margherita a Castelbuono, ogni giorn..

News locali

TURISTA ITALIANO MUORE IN BARCA IN CROAZIA, INDAGINI SULLE CAUSE

PALERMO (ITALPRESS) – O un’intossicazione alimentare o avvelenamento da gas. Queste le due ipotesi principali su cui stanno lavorando gli inquirenti per la tragedia avvenuta in Croazia, dove in un caicco il manager siciliano Eugenio Vinci, 57 anni, originario di Sant’Agata di Militello, ha perso la vita, e altre 5 persone sono rimaste intossicate.

Vinci era l’amministratore delegato del gruppo Tuo, che gestisce i supermercati Tuodì. Della comitiva faceva parte anche il sindaco di Sant’Agata di Militello, Bruno Mancuso. “Eravamo in otto, abbiamo affittato un caicco nei giorni scorsi per un giro da Spalato a Dubrovnik. Ieri sera eravamo a Hvar, abbiamo mangiato in un ristorante e poi siamo rientrati a bordo – spiega Mancuso all’ITALPRESS -. Durante la notte sei di noi ci siamo sentiti male per un’intossicazione, non sappiamo ancora se per un problema alimentare o per un malfunzionamento della barca con fuoriuscita di gas. Purtroppo il mio amico Eugenio ha perso i sensi e ha battuto la testa contro una vasca da bagno. Siamo ancora frastornati”.

Ora il sindaco e altri 5 componenti del gruppo, tra cui due bambini di 11 e 5 anni, sono ricoverati in un ospedale di Spalato. I piccoli sono in terapia intensiva.

Sono in corso le indagini sulla vicenda, e sia l’imbarcazione che il ristorante dove ha cenato ieri sera la comitiva sono stati sequestrati.

(ITALPRESS).

News locali

IN ARRIVO 27 MLN PER AREE PROTETTE

Ventisette milioni di euro, da parte della Regione Siciliana, a favore di venticinque aree protette dell'Isola. L’assessorato Territorio e Ambiente ha dato il via libera alla graduatoria definitiva del bando relativo all’azione 6.6.1 del Po Fesr Sicilia 2014-2020. Previsti interventi per la tutela e la valorizzazione di zone in ambito terrestre, marino e paesaggi tutelati. Le risorse saranno destinate agli enti gestori delle riserve e dei parchi naturali, alle associazioni ambientaliste e ai comuni.
“Un altro tassello – commenta il presidente della Regione, Nello Musumeci – che si aggiunge al costante lavoro di salvaguardia e valorizzazione del territorio siciliano. Un luogo ricco di natura e impreziosito da testimonianze storiche che per noi rappresentano vere e proprie miniere a cielo aperto. Con queste risorse miglioreremo la fruibilità e la capacità attrattiva di alcune delle riserve e dei Parchi naturali più apprezzati di Sicilia”.
I finanziamenti riguardano il recupero e ..

News locali

MANAGER SICILIANO MUORE IN BARCA IN CROAZIA

O un'intossicazione alimentare o avvelenamento da gas. Queste le due ipotesi principali su cui stanno lavorando gli inquirenti per la tragedia avvenuta in Croazia, dove in un caicco il manager siciliano Eugenio Vinci, 57 anni, originario di Sant'Agata di Militello, ha perso la vita, e altre 5 persone sono rimaste intossicate.
Vinci era l'amministratore delegato del gruppo Tuo, che gestisce i supermercati Tuodì. Della comitiva faceva parte anche il sindaco di Sant'Agata di Militello, Bruno Mancuso. “Eravamo in otto, abbiamo affittato un caicco nei giorni scorsi per un giro da Spalato a Dubrovnik. Ieri sera eravamo a Hvar, abbiamo mangiato in un ristorante e poi siamo rientrati a bordo – spiega Mancuso all'ITALPRESS -. Durante la notte sei di noi ci siamo sentiti male per un'intossicazione, non sappiamo ancora se per un problema alimentare o per un malfunzionamento della barca con fuoriuscita di gas. Purtroppo il mio amico Eugenio ha perso i sensi e ha batt..

Università Catania
News locali

il CoEHAR: l’uso di sigarette elettroniche non solleva preoccupazioni significative per la salute

(Catania) – I fumatori devono aver fiducia che fumare con le sigarette elettroniche è meno dannoso per I polmoni del fumare sigarette convenzionale secondo una nuova revisione della scienza attinente. Un nuovo articolo pubblicato sulla rivista, Expert Review of Respiratory Medicine (Revisione di esperti della medicina respiratoria), afferma che ci sono prove crescenti che mostrano […]

News locali

TRENTENNE UCCIDE IL PADRE NELL’ENNESE

PIAZZA ARMERINA (ENNA) (ITALPRESS) – Ci sarebbero vecchi rancori mai sopiti alla base dell’omicidio di un uomo da parte del figlio, avvenuto stamattina in una macelleria di Piazza Armerina, nell’Ennese. A perdere la vita un 53enne, ucciso dai fendenti inferti dal figlio di 30 anni.

Agli agenti della Squadra mobile di Enna il compito di ricostruire la dinamica del delitto. L’omicidio è avvenuto in via Musciarà, nel centro della cittadina ennese.

(ITALPRESS).

News locali

CRISI DI GOVERNO, VERTENZE SICILIANE A RISCHIO PARALISI

La crisi di governo rischia di avere ripercussioni pesanti anche sul mondo del lavoro siciliano.
“Il Consiglio dei ministri avrebbe dovuto approvare la proroga al 31 dicembre della cassa integrazione straordinaria per 670 lavoratori della Blutec, che da luglio sono senza alcuna protezione sociale – afferma la Cgil Sicilia -. L’impegno è stato preso con i sindacati appena qualche settimana fa ma ora la misura relativa è bloccata. E lo è anche il provvedimento per dare il via libera, senza ulteriori oneri per le casse pubbliche, alle stabilizzazioni dei 1.200 precari dei comuni siciliani in dissesto”.
“Le sorti dei lavoratori – dice il segretario generale della Cgil Sicilia, Alfio Mannino – non possono essere ostaggio delle dinamiche e dei giochi della politica. Noi chiediamo un Consiglio dei ministri straordinario che dia via libera a questi provvedimenti”. Secondo Mannino “non trovare una soluzione a una questione delicata che riguarda migliaia di famiglie è da irresponsabili . Cos..