Boom di nuovi casi Covid nel Nisseno, 121 nelle ultime 24 ore

CALTANISSETTA (ITALPRESS) – Dopo i miglioramenti degli ultimi mesi, il contagio da Coronavirus si ripresenta nel territorio nisseno, è boom di nuovi casi in queste ultimissime ore. A darne notizia è l’Asp di Caltanissetta.
“In queste ultime 24 ore – si legge in una nota – sono stati riscontrati infatti 121 pazienti positivi al SARS CoV-2, tutti in isolamento domiciliare, al momento in buone condizioni fisiche. Di queste 121 persone contagiate, 35 pazienti provengono direttamente dalla provincia di Caltanissetta, 33 dalla località di Gela, 12 da Niscemi, 12 da San Cataldo, 6 da Campofranco, 4 da Riesi, 3 da Butera, 2 da Mazzarino, 2 da Milena, 2 da Montedoro, 2 da Mussomeli, 2 da Villalba, 1 da Delia, 1 da Marianopoli, 1 da Resuttano, 1 da Santa Caterina Villarmosa, 1 da Sommatino e 1 da Vallelunga Pratameno. Stabile la situazione dei ricoverati in degenza ordinaria in seguito al peggioramento delle condizioni fisiche dei contagiati da Corononavirus. Sono infatti ricoverati presso l’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta 2 pazienti provenienti da Niscemi ed 1 da Butera, mentre allo stesso tempo sono stati dimessi dalla degenza ordinaria in seguito a miglioramenti importanti delle condizioni fisiche 2 pazienti di Gela, 2 di Sommatino, 1 di Caltanissetta, 1 di Niscemi, 1 di Mazzarino e 1 proveniente da fuori provincia”.
“Non preoccupante la situazione decessi – prosegue la nota -. Nelle ultime ore, infatti si conta soltanto 1 paziente di Gela positivo al SARS CoV-2 che è morto in seguito all’aggravarsi repentino delle sue condizioni di salute. Importanti e buone notizie arrivano infine dal fronte guariti. Nelle ultime 24 ore, si registrano infatti 114 pazienti positivi al Sars – Cov – 2 che adesso “hanno oltrepassato la parte delicata” e che sono ridiventati negativi al tampone. Di questi 42 pazienti vengono direttamente dalla provincia di Caltanissetta, 36 da Gela, 7 da Mussomeli, 5 da San Cataldo, 3 da Mazzarino, 2 da Delia, 2 da Milena, 2 da Niscemi, 2 da Sommatino, 2 da Vallelunga Pratameno, 1 da Marianopoli e 1 da Santa Caterina Villarmosa”.
“I dati dimostrano che ancora il virus non è del tutto scomparso – afferma il direttore generale dell’Asp di Caltanissetta Alessandro Caltagirone – pertanto invito le persone a stare attente, ad indossare la mascherina quando c’è assembramento e ad avere prudenza. Bisogna assolutamente evitare un’escalation di nuovi contagi da Covid 19. Auspico dunque che le persone si comportino in maniera razionale e che evitino gli abusi. Bisogna continuare a tenere alta la guardia anche se abbiamo, al momento la situazione sotto controllo”, sottolinea il direttore generale dell’Asp di Caltanissetta, Alessandro Caltagirone.
foto agenziafotogramma.it
(ITALPRESS).

Da Italpres