Posted in News Nazionali

PRODI “SERVE COALIZIONE DI LEGISLATURA”

ROMA (ITALPRESS) – “La fine prematura della legislatura è il riconoscimento di un fallimento, una ferita inferta alla vita democratica. Bisogna quindi fare il possibile per evitare tale evento”. Cosi' Romano Prodi su Il Messaggero, secondo cui “bisogna perciò partire dalle ragioni che hanno portato al declino del governo attuale e preparare le basi di una maggioranza costruita attorno a un progetto di lunga durata, sottoscritto in modo preciso da tutti i componenti della coalizione. È un compito difficilissimo ma non impossibile. Un esercizio di questo tipo, come ho già più volte messo in rilievo nei giorni scorsi, è stato messo in atto in Germania”. “Si dirà che l'Italia non è la Germania – aggiunge -, ma la necessità di un tentativo di questo tipo è maggiore a Roma che a Berlino perché non solo noi, ma tutti i nostri amici stranieri, si stanno chiedendo cosa faremo in futuro”.

“Poiché le tensioni nel governo per ora in carica sono divenute ingestibili solo dopo la divisio..

Continua a leggere PRODI “SERVE COALIZIONE DI LEGISLATURA”
Posted in News Nazionali

PRODI “SERVE COALIZIONE DI LEGISLATURA”

ROMA (ITALPRESS) – “La fine prematura della legislatura è il riconoscimento di un fallimento, una ferita inferta alla vita democratica. Bisogna quindi fare il possibile per evitare tale evento”. Cosi’ Romano Prodi su Il Messaggero, secondo cui “bisogna perciò partire dalle ragioni che hanno portato al declino del governo attuale e preparare le basi di una maggioranza costruita attorno a un progetto di lunga durata, sottoscritto in modo preciso da tutti i componenti della coalizione. È un compito difficilissimo ma non impossibile. Un esercizio di questo tipo, come ho già più volte messo in rilievo nei giorni scorsi, è stato messo in atto in Germania”. “Si dirà che l’Italia non è la Germania – aggiunge -, ma la necessità di un tentativo di questo tipo è maggiore a Roma che a Berlino perché non solo noi, ma tutti i nostri amici stranieri, si stanno chiedendo cosa faremo in futuro”.

“Poiché le tensioni nel governo per ora in carica sono divenute ingestibili solo dopo la divisione fra Lega e 5Stelle sul voto europeo, è chiaro che l’accordo deve prima di tutto fondarsi sul reinserimento dell’Italia come membro attivo dell’Unione europea – sottolinea Prodi -. Forse bisognerebbe battezzare questa necessaria coalizione filo europea Orsola, cioè la versione italiana del nome della nuova presidente della Commissione europea. Non so se si possa chiamare una coalizione con un gentile nome femminile ma credo che, in questo caso, il gesto avrebbe un preciso significato politico”.

“In secondo luogo deve essere un accordo duraturo: non per un tempo limitato ma nella prospettiva dell’intera legislatura – prosegue Romano Prodi -. Perché questo sia credibile è innanzitutto necessario che contenga, in modo preciso e analitico, i provvedimenti e i numeri della prossima legge finanziaria. Quindi l’impegno deve essere per il lungo periodo e la garanzia che quest’impegno venga rispettato può arrivare solo dall’approvazione dettagliata, rigorosa e perfino pedante, delle misure da prendere già a partire dalla prossima Legge finanziaria che, secondo Salvini, avrebbe dovuto segnare la rottura con i nostri partner europei”. “In terzo luogo – evidenzia Prodi – le condizioni del Paese obbligano all’adozione di politiche dedicate in modo organico a due fondamentali obiettivi: la riorganizzazione degli strumenti necessari per la ripresa economica e la messa in atto di una politica socialmente avanzata. Al perseguimento dei diritti civili bisogna infatti accompagnare, con più vigore di quanto avvenuto in passato, uno sforzo per il rafforzamento dei diritti sociali, partendo dalla lotta alle disuguaglianze, dalla difesa del welfare e da una nuova attenzione per la scuola e la sanità, messe pericolosamente a rischio dalla politica degli ultimi anni. Gli italiani non sono angosciati solo dalle migrazioni (in entrata e in uscita) e il problema deve essere riesaminato insieme ai partner europei sia per l’aspetto dell’accoglienza sia per quello dell’inserimento. Tutti noi abbiamo anche una crescente paura di essere sempre meno garantiti nel campo della scuola e in quello della sanità. Tutte queste paure sommate assieme stanno disgregando l’Italia”.

“Non sarà certo facile trovare – conclude Prodi – l’unità necessaria per definire questo programma fra partiti che si sono tra di loro azzuffati per l’intera durata del governo e che hanno perfino un diverso concetto del ruolo delle istituzioni nella vita del Paese. La definizione di una linea comune al loro interno deve quindi accompagnare (e forse precedere) l’accordo di governo. In genere, in questi casi, si deve pensare a qualcosa che possa perlomeno potersi paragonare a un congresso di partito. Non ho la minima idea di come possa svolgersi un congresso dei 5Stelle perché sono cresciuto con la convinzione che per confrontarsi sia necessario almeno guardarsi in faccia, ma ho un’idea ben chiara sulla necessità di aprire un dibattito nell’ambito del Partito Democratico così che la posizione prevalente possa portare avanti in modo credibile e fermo le decisioni prese, senza che esse vengano continuamente messe in discussione anche ponendo sul tavolo ipotesi di scissione. Un dibattito ancora più necessario per preparare una posizione unitaria sul grande problema delle autonomie che non possono essere lasciate all’iniziativa di alcune Regioni ma che debbono coinvolgere prima gli italiani e necessariamente tutti gli italiani come veri protagonisti”.

(ITALPRESS).

Continua a leggere PRODI “SERVE COALIZIONE DI LEGISLATURA”
Posted in News Nazionali

IMMIGRAZIONE:SALVINI”OPEN ARMS TIENE IN OSTAGGIO MIGRANTI PER PROVOCARE”

ROMA (ITALPRESS) – “Da 17 giorni, invece di andare in un porto spagnolo, questi 'signori' tengono in ostaggio gli immigrati a bordo (fra cui finti malati e finti minorenni) solo per attaccare e provocare me e l’Italia. Non mi fate paura, mi fate pena. Io non mollo”. Lo scrive su Twitter il ministro dell'Interno, Matteo Salvini.

Il vicepremier replica così alla Ong spagnola Open Arms, che ha scritto in un tweet: “Giorno 17. Miserabile. Miserabile e' chi utilizza 107 esseri umani “senza nome” e dei voluntari come ostaggi per fare propaganda xenofoba e razzista. Complici, tutti quelli che lo permettono e si prendono gioco del loro dolore”.

(ITALPRESS).

Continua a leggere IMMIGRAZIONE:SALVINI”OPEN ARMS TIENE IN OSTAGGIO MIGRANTI PER PROVOCARE”
Posted in News Nazionali

IMMIGRAZIONE:SALVINI”OPEN ARMS TIENE IN OSTAGGIO MIGRANTI PER PROVOCARE”

ROMA (ITALPRESS) – “Da 17 giorni, invece di andare in un porto spagnolo, questi ‘signori’ tengono in ostaggio gli immigrati a bordo (fra cui finti malati e finti minorenni) solo per attaccare e provocare me e l’Italia. Non mi fate paura, mi fate pena. Io non mollo”. Lo scrive su Twitter il ministro dell’Interno, Matteo Salvini.

Il vicepremier replica così alla Ong spagnola Open Arms, che ha scritto in un tweet: “Giorno 17. Miserabile. Miserabile e’ chi utilizza 107 esseri umani “senza nome” e dei voluntari come ostaggi per fare propaganda xenofoba e razzista. Complici, tutti quelli che lo permettono e si prendono gioco del loro dolore”.

(ITALPRESS).

Continua a leggere IMMIGRAZIONE:SALVINI”OPEN ARMS TIENE IN OSTAGGIO MIGRANTI PER PROVOCARE”
Posted in News Nazionali

IMMIGRAZIONE:SALVINI”OPEN ARMS TIENE IN OSTAGGIO MIGRANTI PER PROVOCARE”

ROMA (ITALPRESS) – “Da 17 giorni, invece di andare in un porto spagnolo, questi ‘signori’ tengono in ostaggio gli immigrati a bordo (fra cui finti malati e finti minorenni) solo per attaccare e provocare me e l’Italia. Non mi fate paura, mi fate pena. Io non mollo”. Lo scrive su Twitter il ministro dell’Interno, Matteo Salvini.

Il vicepremier replica così alla Ong spagnola Open Arms, che ha scritto in un tweet: “Giorno 17. Miserabile. Miserabile e’ chi utilizza 107 esseri umani “senza nome” e dei voluntari come ostaggi per fare propaganda xenofoba e razzista. Complici, tutti quelli che lo permettono e si prendono gioco del loro dolore”.

(ITALPRESS).

Continua a leggere IMMIGRAZIONE:SALVINI”OPEN ARMS TIENE IN OSTAGGIO MIGRANTI PER PROVOCARE”
Posted in News Nazionali

TRENTA “LA PORTA DELLA LEGA NON LA RIAPRIREI”

“Chi ha tradito una volta lo farà ancora. E a questo punto, la porta della Lega io non la riaprirei”. Cosi' in un'intervista a La Stampa il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, che spiega di essersi “attivata personalmente per risolvere la questione dei minori a bordo” della Open Arms. Dal 13 agosto, sottolinea, “ci siamo coordinati con il presidente Conte, il ministro Toninelli, e abbiamo coinvolto anche Salvini ma lui non ha mai risposto ai nostri messaggi”.

“Il decreto sicurezza bis – commenta – credo non sia sufficiente. La fermezza sui confini, la politica dei porti chiusi e dei muri, non funziona di fronte a un fenomeno come quello migratorio. Serve un maggiore coinvolgimento dell'Europa e un intervento massiccio per stabilizzare economicamente e politicamente alcune regioni dell'Africa”.

Se Salvini “mi identifica come il nemico da abbattere – aggiunge il ministro Trenta -, vuol dire che sto lavorando bene”.

Poi, in merito alla crisi di governo, dic..

Continua a leggere TRENTA “LA PORTA DELLA LEGA NON LA RIAPRIREI”
Posted in News Nazionali

TRENTA “LA PORTA DELLA LEGA NON LA RIAPRIREI”

“Chi ha tradito una volta lo farà ancora. E a questo punto, la porta della Lega io non la riaprirei”. Cosi’ in un’intervista a La Stampa il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, che spiega di essersi “attivata personalmente per risolvere la questione dei minori a bordo” della Open Arms. Dal 13 agosto, sottolinea, “ci siamo coordinati con il presidente Conte, il ministro Toninelli, e abbiamo coinvolto anche Salvini ma lui non ha mai risposto ai nostri messaggi”.

“Il decreto sicurezza bis – commenta – credo non sia sufficiente. La fermezza sui confini, la politica dei porti chiusi e dei muri, non funziona di fronte a un fenomeno come quello migratorio. Serve un maggiore coinvolgimento dell’Europa e un intervento massiccio per stabilizzare economicamente e politicamente alcune regioni dell’Africa”.

Se Salvini “mi identifica come il nemico da abbattere – aggiunge il ministro Trenta -, vuol dire che sto lavorando bene”.

Poi, in merito alla crisi di governo, dice: “Serve silenzio e tempo per trovare una soluzione. Ho assoluta fiducia nel Presidente Mattarella e nella capacita’ di negoziazione del premier Conte”.

“Qualsiasi governo arriverà – prosegue Elisabetta Trenta – dovrà puntare i piedi e al tempo stesso collaborare con l’Europa. Non si può aprire a tutti, come era prima. Dall’altra parte, però, se decidiamo di aprire in un certo modo, dobbiamo avere la capacità di comunicarlo e di non creare attriti tra le fasce più deboli della popolazione”. Il ministro della Difesa si sofferma anche sulla proposta di Angela Merkel di riaprire la missione di pattugliamento europeo Sophia affidandone la guida alla Germania: “Sarebbe un errore enorme perdere l’unica missione europea, finora a guida italiana, che ci permette di giocare un ruolo centrale nel Mediterraneo. Credo sia ancora possibile riprendere il timore di Sophia, ne ho parlato con Conte e lui e’ d’accordo con me”.

(ITALPRESS).

Continua a leggere TRENTA “LA PORTA DELLA LEGA NON LA RIAPRIREI”
Posted in News Nazionali

IMMIGRAZIONE: NUOVO SBARCO A LAMPEDUSA MENTRE CONTINUA ODISSEA OPEN ARMS

LAMPEDUSA (AGRIGENTO) (ITALPRESS) – Mentre continua l'odissea per i 107 naufraghi rimasti sulla Open Arms dopo lo sbarco dei 27 minori a Lampedusa, la notte scorsa 57 migranti sono sbarcati sull'isola. Gli stranieri, a bordo di una piccola imbarcazione, sono riusciti ad arrivare nei pressi dell'isola di Lampione, dove sono stati intercettati da una motovedetta della Guardia di finanza. Trasbordati sulle unità di soccorso delle Fiamme gialle e della Guardia costiera, sono stati trasferiti all'hotspot di contrada Imbriacola.

Intanto ieri sera, sulla Open Arms, dopo lo sbarco dei minori è iniziata l’ispezione disposta dalla Procura di Agrigento, che ha aperto un fascicolo contro ignori per sequestro di persona e violenza privata, per accertare le condizioni igenico-sanitarie delle 107 persone ancora a bordo. Sulla nave è salita una delegazione composta dal medico della Sanità marittima, da alcuni uomini della Squadra mobile di Agrigento e rappresentanti della Guardia..

Continua a leggere IMMIGRAZIONE: NUOVO SBARCO A LAMPEDUSA MENTRE CONTINUA ODISSEA OPEN ARMS
Posted in News Nazionali

IMMIGRAZIONE: NUOVO SBARCO A LAMPEDUSA MENTRE CONTINUA ODISSEA OPEN ARMS

LAMPEDUSA (AGRIGENTO) (ITALPRESS) – Mentre continua l’odissea per i 107 naufraghi rimasti sulla Open Arms dopo lo sbarco dei 27 minori a Lampedusa, la notte scorsa 57 migranti sono sbarcati sull’isola. Gli stranieri, a bordo di una piccola imbarcazione, sono riusciti ad arrivare nei pressi dell’isola di Lampione, dove sono stati intercettati da una motovedetta della Guardia di finanza. Trasbordati sulle unità di soccorso delle Fiamme gialle e della Guardia costiera, sono stati trasferiti all’hotspot di contrada Imbriacola.

Intanto ieri sera, sulla Open Arms, dopo lo sbarco dei minori è iniziata l’ispezione disposta dalla Procura di Agrigento, che ha aperto un fascicolo contro ignori per sequestro di persona e violenza privata, per accertare le condizioni igenico-sanitarie delle 107 persone ancora a bordo. Sulla nave è salita una delegazione composta dal medico della Sanità marittima, da alcuni uomini della Squadra mobile di Agrigento e rappresentanti della Guardia costiera. La decisione è arrivata a seguito delle discordanze tra quanto affermato dal responsabile del poliambulatorio di Lampedusa, Francesco Cascio, che ha detto che i migranti fatti sbarcare per emergenza medica stanno bene, e quanto emerso dai rapporti di Emergency e del Corpo italiano di soccorso dell’Ordine di Malta, secondo cui la “situazione è ingestibile”.

(ITALPRESS).

Continua a leggere IMMIGRAZIONE: NUOVO SBARCO A LAMPEDUSA MENTRE CONTINUA ODISSEA OPEN ARMS
Posted in News Nazionali

ROMA E JUVE VINCONO IN AMICHEVOLE, SOLO UN PARI PER IL MILAN

ROMA (ITALPRESS) – Vincono Roma e Juve, pari per il Milan al “Manuzzi”. Ultimi test per le big di serie A a una settimana dalla prima giornata di campionato. Prestazione sottotono per la formazione di Fonseca sul campo dell'Arezzo: i giallorossi giocano a lungo sotto ritmo ma nel finale ottengono la vittoria per 3-1. Il vantaggio arriva al 48', con un rigore procurato da Zaniolo e trasformato da Perotti, ma pochi minuti dopo Belloni pareggia i conti sempre su penalty. Al 65' Dzeko festeggia il rinnovo del contratto con un preciso diagonale mancino che regala il 2-1 alla Roma e nel finale i giallorossi trovano il terzo gol firmato da Kluivert.

Paulo Dybala protagonista al “Nereo Rocco”, dove la Juve – senza Ronaldo e Sarri, rimasto a casa per i postumi dell'influenza – supera 1-0 la Triestina. Il gol partita porta la firma della Joya, schierato centravanti, che al 38' si gira in area sull'imbucata centrale di Bernardeschi e con un pallonetto delizioso bef..

Continua a leggere ROMA E JUVE VINCONO IN AMICHEVOLE, SOLO UN PARI PER IL MILAN
Posted in News Nazionali

ROMA E JUVE VINCONO IN AMICHEVOLE, SOLO UN PARI PER IL MILAN

ROMA (ITALPRESS) – Vincono Roma e Juve, pari per il Milan al “Manuzzi”. Ultimi test per le big di serie A a una settimana dalla prima giornata di campionato. Prestazione sottotono per la formazione di Fonseca sul campo dell’Arezzo: i giallorossi giocano a lungo sotto ritmo ma nel finale ottengono la vittoria per 3-1. Il vantaggio arriva al 48′, con un rigore procurato da Zaniolo e trasformato da Perotti, ma pochi minuti dopo Belloni pareggia i conti sempre su penalty. Al 65′ Dzeko festeggia il rinnovo del contratto con un preciso diagonale mancino che regala il 2-1 alla Roma e nel finale i giallorossi trovano il terzo gol firmato da Kluivert.

Paulo Dybala protagonista al “Nereo Rocco”, dove la Juve – senza Ronaldo e Sarri, rimasto a casa per i postumi dell’influenza – supera 1-0 la Triestina. Il gol partita porta la firma della Joya, schierato centravanti, che al 38′ si gira in area sull’imbucata centrale di Bernardeschi e con un pallonetto delizioso beffa il portiere triestino. A inizio ripresa l’argentino potrebbe firmare la sua personale doppietta ma si fa parare un rigore da Offredi.

Non va oltre lo 0-0 il Milan col Cesena: rossoneri meglio nella ripresa ma Piatek spara a salve e il gol non arriva. “Le cose su cui lavorare sono tante ma l’atteggiamento è stato giusto, positivo, i ragazzi non si sono risparmiati”, le parole di Giampaolo a fine gara.

(ITALPRESS).

Continua a leggere ROMA E JUVE VINCONO IN AMICHEVOLE, SOLO UN PARI PER IL MILAN
Posted in News Nazionali

SBARCATI I MINORI DALLA OPEN ARMS, SALVINI “ALMENO 8 MAGGIORENNI”

ROMA (ITALPRESS) – Sono stati in 27 a sbarcare a Lampedusa dall'Open Arms. Secondo quanto riferiscono fonti del Viminale, dei migranti per i quali è stato ordinato lo sbarco in quanto minorenni, gia' 8 si sono dichiarati maggiorenni. “Dopo i “malati immaginari”, ecco i “minorenni immaginari”! Pero' quello cattivo e' Salvini. Mentre altri cedono, io non cambio idea” scrive il vicepremier su facebook.

(ITALPRESS).

Continua a leggere SBARCATI I MINORI DALLA OPEN ARMS, SALVINI “ALMENO 8 MAGGIORENNI”
Posted in News Nazionali

SBARCATI I MINORI DALLA OPEN ARMS, SALVINI “ALMENO 8 MAGGIORENNI”

ROMA (ITALPRESS) – Sono stati in 27 a sbarcare a Lampedusa dall’Open Arms. Secondo quanto riferiscono fonti del Viminale, dei migranti per i quali è stato ordinato lo sbarco in quanto minorenni, gia’ 8 si sono dichiarati maggiorenni. “Dopo i “malati immaginari”, ecco i “minorenni immaginari”! Pero’ quello cattivo e’ Salvini. Mentre altri cedono, io non cambio idea” scrive il vicepremier su facebook.

(ITALPRESS).

Continua a leggere SBARCATI I MINORI DALLA OPEN ARMS, SALVINI “ALMENO 8 MAGGIORENNI”
Posted in News Nazionali

L’ITALRUGBY TRAVOLGE 85-15 LA RUSSIA NEL CATTOLICA TEST MATCH

SAN BENEDETTO DEL TRONTO (ITALPRESS) – Vittoria convincente per l'Italia del rugby contro la Russia nel Cattolica Test Match di San Benedetto del Tronto. Dimenticata la sconfitta subita una settimana fa a Dublino contro l'Irlanda, allo stadio Riviera delle Palme gli azzurri travolgono con 13 mete gli avversari odierni finendo per vincere 85-15. Buone notizie per Conor O'Shea nella preparazione verso la Coppa del Mondo giapponese, che per l'Italia comincerà il 22 settembre contro la Namibia. Dopo un errore che permette a Gaysin di piazzare l'unico vantaggio russo in apertura, l'Italia gioca bene e prende fiducia. La prima meta porta la firma di Morisi all'8', poi è il rientrante capitan Parisse, con le trasformazioni di Allan, a lanciare gli azzurri sul 14-3. La Russia prova a reagire e accorcia le distanze (14-8), ma poi comincia l'assolo tricolore: due mete di Bellini, poi Minozzi e Hayward mandano le squadre all'intervallo sul 38-8. N..

Continua a leggere L’ITALRUGBY TRAVOLGE 85-15 LA RUSSIA NEL CATTOLICA TEST MATCH
Posted in News Nazionali

L’ITALRUGBY TRAVOLGE 85-15 LA RUSSIA NEL CATTOLICA TEST MATCH

SAN BENEDETTO DEL TRONTO (ITALPRESS) – Vittoria convincente per l’Italia del rugby contro la Russia nel Cattolica Test Match di San Benedetto del Tronto. Dimenticata la sconfitta subita una settimana fa a Dublino contro l’Irlanda, allo stadio Riviera delle Palme gli azzurri travolgono con 13 mete gli avversari odierni finendo per vincere 85-15. Buone notizie per Conor O’Shea nella preparazione verso la Coppa del Mondo giapponese, che per l’Italia comincerà il 22 settembre contro la Namibia. Dopo un errore che permette a Gaysin di piazzare l’unico vantaggio russo in apertura, l’Italia gioca bene e prende fiducia. La prima meta porta la firma di Morisi all’8′, poi è il rientrante capitan Parisse, con le trasformazioni di Allan, a lanciare gli azzurri sul 14-3. La Russia prova a reagire e accorcia le distanze (14-8), ma poi comincia l’assolo tricolore: due mete di Bellini, poi Minozzi e Hayward mandano le squadre all’intervallo sul 38-8. Nel secondo tempo la musica non cambia: per l’Italia vanno a segno Allan, Ferrari, due volte Padovani e altre due volte Minozzi. In chiusura arriva la seconda meta russa ma è Canna a fissare il definitivo 85-15. Domani O’Shea diramerà la lista dei 31 convocati per la Coppa del Mondo, poi gli ultimi test match: il 30 agosto a Parigi con la Francia, il 6 settembre a Newcastle con l’Inghilterra.

(ITALPRESS).

Continua a leggere L’ITALRUGBY TRAVOLGE 85-15 LA RUSSIA NEL CATTOLICA TEST MATCH
Posted in News Nazionali

BASKET: PER L’ITALIA PESANTE KO CONTRO LA SERBIA AL TORNEO ACROPOLIS

ATENE (GRECIA) (ITALPRESS) – Ancora un ko pesante per l'Italia di Meo Sacchetti al torneo dell'Acropolis di Atene. Dopo quello di ieri all'esordio contro i padroni di casa, gli azzurri subiscono un altro pesante scarto contro la Serbia, che vince di 32 punti per 96-64. Top scorer Jokic con 20 punti da una parte, Belinelli (16) dall'altra. Parziali: 14-15; 45-32; 69-49. Poco prima della sfida, la notizia dell'esclusione per motivi tecnici di Pietro Aradori, che dunque non farà parte del gruppo che parteciperà al Mondiale in Giappone. Il CT Meo Sacchetti lo ha comunicato questa mattina all'azzurro, che e' stato autorizzato a lasciare il raduno di Atene domani in giornata, quando l'Italia chiuderà il torneo affrontando la Turchia (ore 17). Alla luce della decisione su Aradori, sono rimasti in 14 atleti a disposizione del CT azzurro: Amedeo Della Valle, Marco Belinelli, Alessandro Gentile, Paul Biligha, Luca Vitali, Danilo Gallinari, Daniel Hackett, ..

Continua a leggere BASKET: PER L’ITALIA PESANTE KO CONTRO LA SERBIA AL TORNEO ACROPOLIS